giovedì 9 agosto 2018

E BASTA (SOLO) VACCINI!!!!

E BASTA (SOLO) VACCINI!!!!
Cari genitori
Continuano le discussioni e polemiche sui vaccini, nel frattempo sono aumentati i morti per incidenti da traffico e decine di persone, non solo bambini, muoiono per soffocamento da corpo estraneo prevenibile, nella maggior parte dei casi,  con attenzione ed educazione (nei bambini ad esempio tagliando cibo in maniera idonea. con giocattoli adatti all'età) e sapendo fare la Manovra antisoffocamento.
Qui sotto i dati dei primi 6 mesi del morbillo (unica "emergenza" attuale) e il caso dell'ennesima bambina mancata per soffocamento da chicco d'uva.
INTANTO RINNOVO L'APPELLO DI COMPILARE IL QUESTIONARIO SUL SOFFOCAMENTO DA CORPO ESTRANEO CHE TROVATE A QUESTO LINK: https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSdL6LsuQAZGmKdf9SCJ-ZkU-gVsoOGAgQuDbbiq3wktHBJMcg/viewform
MI, e VI, chiedo: come mai tanto accanimento da parte di tutti (pro , anti e free vai) sui vaccini e nessuna presa di posizione e richiesta sulla prevenzione degli incidenti?
Direte cosa si può fare? In questo caso un obbligo, che non c'è, di insegnare a TUTTI, partendo dai famigliari e al personale degli asili, scuole materne, scuole, ospizi ecc. di fare il corso per la Manovra antisoffocamento e un Corso di Primo Soccorso: il primo intervento non è mai quello del 118 (attivato chiamando il numero unico dell'emergenza) ma di chi è vicino alla vittima.
Saper fare o non fare alcune manovre cambia completamente la prognosi.
La Manovra antisoffocamento ha un difetto: non costa, non fa guadagnare nessuno. E' più facile comprare un farmaco come i quasi sempre inutili integratori che dedicare un pò di tempo per fare la Manovra.
Facciamo un appello ai politici perchè tra le varie misure di sicurezza venga introdotta la Manovra nei corsi prenascita, nei bilanci di salute (la Regione Liguria ha sospeso questa iniziativa che facevamo da 10 anni grazie alle direttive lungimiranti della Agenzia regionale :-( ) dal pediatra, in occasione delle vaccinazioni, e OBBLIGATORIA per tutto il personale delle comunità e della ristorazione.
Buona giornata e fate una passeggiata invece di leggere articoli polemici e, spesso, strumentali , sui vaccini da parte di persone non qualificate a parlare del tema.
Alberto Ferrando




mercoledì 8 agosto 2018

2 ANNI MUORE SOFFOCATA DA UN ACINO D'UVA.

2 ANNI MUORE SOFFOCATA DA UN ACINO D'UVA. Aiutateci a fermare questa strage di bambini. Come?
- Compilare il questionario a questo indirizzo: https://goo.gl/forms/zDCrTpWjQsnzgSUQ2 (vedi sotto i motivi)
- Prevenire tagliando in modo adeguato il cibo nei primi anni di vita
- Imparare a fare la Manovra antisoffocamento.
- Verificando se all0asilo o scuola ove va vostro figlio sono in grado di fare la manovra antisoffocamento e prestare aiuto e un primo soccorso.
Questionario sul soffocamento da corpo estraneo
Cari genitori, educatori, professori e Colleghi
A questo link: https://goo.gl/forms/zDCrTpWjQsnzgSUQ2 trovate un questionario sul tema "Soffocamento da corpo estraneo" che rappresenta un tema di salute pubblica, tuttora, in molte realtà, trascurato.
Il questionario servirà per:
- raccogliere dati sulla frequenza del fenomeno rilevando episodi di soffocamento e "quasi soffocamento"
- diffuso attraverso siti e attraverso i social network potrà aiutare a sensibilizzare famiglie e Istituzioni per arrivare a formare famigliari, ed educatori ed evitare morti prevedibili (etichettate come tragiche fatalità: tragiche si, ma non fatalità).
- può avere una azione di "media education": la coscienza che l'intervento precoce è attuabile, con successo (si salva una vita) solo da chi è a contatto con la "vittima" può aiutare a contrastare due mali della nostra società: "la delega ad altri" e il pensiero che certe cose avvengono solo agli altri e non a noi. Non solo si contribuisce alla educazione alla alimentazione e alla responsabilità del singolo.
Non solo il questionario non va visto come uno studio fine a se stesso ma come tappa di un percorso che molti stanno facendo nelle loro realtà di sensibilizzazione e contrasto alla morte da soffocamento da corpo estraneo (e non solo, pensiamo alla rianimazione cardiopolmonare).https://www.quotidianodipuglia.it/taranto/ingoia_acino_d_uva_in_spiaggia_nuove_bambina_di_due_anni-3903471.html

martedì 7 agosto 2018

VACCINAZIONI IN ADOLESCENZA, ETA' MATURA, A DONNE IUN ETA' FERTILE E A OVER 65 ANNI

VACCINAZIONI IN ADOLESCENZA, ETA' MATURA, A DONNE IUN ETA' FERTILE E A OVER 65 ANNI
L’adolescenza (11-18 anni) 
- immunizzazione contro difterite, tetano, pertosse e poliomielite usando vaccini combinati con dosaggi antigenici previsti per l’adulto.
- verificare lo stato vaccinale per morbillo, parotite e rosolia, e iniziare o completare eventuali cicli vaccinali incompleti somministrando 1 o 2 dosi del vaccino secondo necessità.
- Anche per la varicella è cruciale utilizzare l’adolescenza come età filtro per offrire la vaccinazione con 2 dosi nei soggetti anamnesticamente negativi per la malattia che non siano già stati immunizzati attiva- mente in precedenza.
- Il 12° anno di vita è l’età preferibile per l’offerta attiva della vaccinazione anti HPV a tutta la popolazione (femmine e maschi).
- E’ inoltre molto importante che durante l’adolescenza sia rieffettuata una dose di vaccino anti menin- goccco quadrivalente ACYW135, sia a chi non abbia mai effettuato, nell’infanzia la vaccinazione C o quadrivalente, sia a chi abbia già ricevuto una dose, in quanto la persistenza della protezione è legata ad un elevato titolo anticorpale battericida, che tende a diminuire nel tempo.
Per la vaccinazione contro il meningococco B, vista la sua recente introduzione, la priorità è rappresentata in questo momento dal suo utilizzo nell’età in cui è massimo l’impatto della malattia (prima infanzia). Tuttavia, l’epidemiologia di tutte le infezioni meningococciche è analoga, per cui in prospettiva si dovranno approntare politiche di offerta attiva di tale vaccinazione anche nella popolazione adolescente.
L’età adulta (19-64 anni) 
- somministrazione periodica (ogni 10 anni) della vaccinazione difterite-tetano-pertosse con dosaggio per adulto, che deve essere offerta in modo attivo, trovando anche le occasioni opportune per tale offerta (es. visite per il rinnovo della patente di guida, visite per certificazioni effettuate presso il medico di medicina generale, etc.).
- Le stesse occasioni devono essere sfruttate per la verifica dello stato di suscettibilità per morbillo, rosolia, parotite e varicella (non avere contratto anche una sola tra le malattie elencate e non avere effettuato le relative vaccinazioni).
- A partire dai 60 anni, la vaccinazione antinfluenzale è raccomandata a tutti i soggetti indipendentemente dalla sussistenza di particolari situazioni di rischio, con l’obiettivo finale nel tempo di estendere la raccomandazione della vaccinazione a tutti i soggetti al di sopra dei 50 anni.
Le donne in età fertile 
- Per la varicella contratta nell’immediato periodo pre parto, il rischio, oltre che per il nascituro, è anche molto grave per la madre.
Le vaccinazioni con vaccini vivi attenuati non sono indicate se la donna è in gravidanza.
Nel caso una donna non risulti immune contro la rosolia o la varicella (o entrambe) durante la gravidanza, è importante che sia immunizzata prima della dimissione dal reparto maternità, nell’immediato post partum.
- Anche nei confronti dell’influenza è importante l'offerta della vaccinazione sia alla donna in età fertile sia alla donna durante il 2° o 3° trimestre di gravidanza. Infatti l’influenza stagionale aumenta il rischio di ospedalizzazione, di prematurità e basso peso del nascituro e di interruzione di gravidanza.
- Di grande rilievo è anche la vaccinazione durante la gravidanza contro difterite tetano pertosse. La pertosse contratta nei primi mesi può essere molto grave o persino mortale, la fonte di infezione può essere spesso la madre, e la protezione conferita passivamente dalle madri che hanno acquisito l'immunità per malattia naturale o per vaccinazione molti anni prima è labile e incostante.
- E’ raccomandata la vaccinazione con offerta attiva e gratuita delle donne di 25 anni di età con vaccino anti-HPV, anche utilizzando l’occasione opportuna della chiamata al primo screening per la citologia cervicale (Pap test).
L’età anziana (≥65 anni) 
- La vaccinazione antinfluenzale è senza dubbio raccomandata per l’ultra 65enne, essendo in grado di ridurre complicanze, ospedalizzazioni e morti e deve essere effettuata ad ogni stagione autunnale (periodo ottobre-dicembre).
-Nell’anziano è inoltre necessario offrire attivamente il vaccino anti pneumococco coniugato 13-valente, seguita da una dose di vaccino polisaccaridico 23-valente. Va posta attenzione a non invertire l’ordine di somministrazione dei due vaccini, perché ciò comporterebbe una più bassa risposta immune. La vaccinazione antipneumococcica può essere offerta simultaneamente alla vaccinazione antinfluenzale o indipendentemente in qualsiasi stagione dell’anno, ma va somministrata in dose singola una sola volta nella vita.
- La vaccinazione contro l’herpes zoster è in grado di ridurre circa il 65% i casi di nevralgia post erpetica e circa il 50% di tutti i casi clinici di zoster.
Qui il calendario vaccinale: http://www.salute.gov.it/imgs/C_17_pagineAree_4829_listaFile_itemName_0_file.pdf



INCIDENTI STRADALI: DIPENDONO DA NOI.

INCIDENTI STRADALI: DIPENDONO DA NOI.
CARI GENITORI
Ieri la tragedia a Bologna dell'incidente tra TIR con materiale infiammabile. La soluzione degli incidenti sarebbe così semplice se l'essere umano utilizzasse di più il cervello. Analizziamo le principali cause di incidenti e quanto riscontriamo nella pratica quotidiana?
FATTORI FAVORENTI:
1) DISTRAZIONE causata in genere da telefonino, SMS o anche dai sistemi sempre più evoluti elettronici delle auto. Di fatto simulano il cellulare e ecco la distrazione su un piatto d'oro, non d'argento
2) USO DI ALCOL, DROGHE (anche lo spinello), psicofarmaci (da antistaminici a sedativi, ansiolitici)
FATTORI PREDISPONENTI
1) MANCATO RISPETTO DELLA DISTANZA DI SICUREZZA. Sicuramente il primo fattore. Quando vado in moto ogni tanto mia mogli si lamenta di alcune mie accelerate che sono quasi sempre dovute all'arrivo minaccioso di qualcuno che sembra debba andare chissà dove e si avvicina minacciosamente e pericolosamente.
2) VELOCITA' ECCESSIVA non consente errori anche se , per me, non è il fattore principale
FATTORI DI SF...ORTUNA
FATTORI AGGRAVANTI:
mancato o scorretto uso dei sistemi di sicurezza (cintura, seggiolino, casco in moto
Da motociclista alcune cose mi fanno particolarmente paura. Saranno rare ma non lasciano scampo e sono due umane e una bestiale:
Umano 1: chiazza di olio: se uno ha un motore che perde olio ci pensi prima di girare e lasciare chiazze di olio (a volte sono mezzi urbani :-(. Vedete cosa è successo oggi a Manin: 4 motociclisti feriti:
Umano 2: la belinaggine di chi ti sorpassa a pochi millimetri rischiando di farti cadere
Bestiale: attraversamento di animali: 2 motociclisti ricoverata per scontro con cinghiale a Fontanigorda: