martedì 1 maggio 2012

MANI BOCCA PIEDI, MALATTIA (o per fare più scena: hand foot and mouth disease)

Malattia “mani bocca  piedi”:
In questo periodo ci sono vari casi di questa malattia che, tra le varie malattie esantematiche (che vuol dire con macchie) , è meno nota delle classiche (morbillo, scarlattina, rosolia, varicella, V e VI malattia): (malattia  “mani piedi bocca” o "Hand, foot and mouth disease " in inglese). 
Come dice il nome stesso della malattia, le macchie (che si trasformano rapidamente in vescicole) compaiono nelle mani, nei piedi ed in bocca. Ma le “macchie" possono comparire anche sul dorso di mani e piedi, sulle gambe e braccia e su altre parti del corpo, soprattutto sui glutei.  La malattia ha generalmente decorso benigno, ossia tende di norma a guarire spontaneamente senza complicazioni
La malattia è causata da un particolare di virus detto Coxsackie ma anche da altri enterovirus.
La febbre è variabile (può essere assente come superare il 38 – 38,5) si osserva, come in tutte le malattie, un calo dell’ appetito,  può essere presente una sensazione di malessere e in alcuni bambini possono essere presenti dei dolori addominali. La malattia esordisce dopo qualche giorno con macchie rosse  e vescicole in bocca che tendono spontaneamente a rompersi e causare dolore  e difficoltà a mangiare. Ma a volte iniziano sulle mani e sui piedi. L’eruzione si concentra sopratutto sui palmi delle mani e piante dei piedi: anche in questo caso compaiono inizialmente delle macchie rosse di pochi mm che si trasformano in vescicole tonde o  ellittiche. La guarigione avviene spontaneamente in una settimana o poco più, raramente si osserva febbre alta, malessere, diarrea.
La malattia non è particolarmente contagiosa, anche se in particolari condizioni come gli asili può essere facilmente trasmessa etti ed essere causa di piccole; in generale i bimbi attorno al di sotto dei 10 anni risultano i più colpiti. Il contagio avviene per contatto diretto con secrezioni nasali, saliva (quindi starnuti, colpi di tosse o semplicemente parlando) di pazienti nella prima settimana di malattia o per contatto orale di feci di pazienti anche a distanza di tempo. PER QUESTO MOTIVO E’ PARTICOLARMENTE IMPORTANTE IL LAVAGGIO ACCURATO DELLE MANI SIA DEI BEMBINI CHE DEL PERSONALE DEGLI ASILI, SCUOLE E DEI FAMILIARI.  Il periodo di incubazione va da 3 a 6 giorni prima della comparsa dei sintomi.
E’ normale che il bambino mangi poco per cui va lasciato tranquillo, coccolato e non forzato a mangiare.
Il virus può raramente causare problemi al feto se la malattia viene contratta in gravidanza
Terapia: solo antipiretici se febbre e antistaminici se prurito (raro).
Non è previsto isolamento ma…… aspettate che il bambino stia bene e non abbia più macchie. La malattia è contagiosa prima di quando compaiono i sintomi e il virsu viene elinitao, con le feci, per un certo periodo


1 commento: