sabato 5 maggio 2012

SCUOLA E MANOVRA ANTISOFFOCAMENTO: tutelate i vostri figli


VISTO CHE NON C'E' IL GARANTE USIAMO IL TERMINE DI "DIFENSORE CIVICO DELL'INFANZIA E DELLA ADOLESCENZA"?
Lettera appena ricevuta e in fondo la mia risposta:

"Caro dott Ferrando,

intanto vorrei ringraziarla per le sue email  che sono sempre molto interessanti.
Circa il problema della manovra antisoffocamento le vorrei raccontare la mia esperienza personale .
Mia figlia frequenta ……(omissis...scuola privata)  ….,dove circa 30\40  bambini dai 6 ai 10 anni mangiano quotidianamente
Dopo varie insistenze fatte da me alla rappresentante di classe per sapere se in mensa il personale conoscesse la manovra e visto che a distanza di circa 3 settimane la rappresentante non si degnava di chiedere in direzione,mi sono attivato e sono andato a chiedere direttamente alla direttrice dell'istituto.
Tengo a precisare che la direttrice non era neanche a conoscenza dell'esistenza di tale manovra , subito dopo a tenuto a precisare che certamente quel  corso non obbligatorio e che la scuola era in regola con tutto .
Ho scoperto così che nella scuola esiste una persona che da noi in istituto è la proff di ginnastica che deve per legge fare un corso di rianimazione .
Ancora oggi ricordo come le mamme della classe di mia figlia fossero convinte che il corso per imparare la monovra antisoffocamento fosse obbligatorio e che quindi da noi a scuola tale manovra la conoscessero di sicuro.
Per finire quando ho appreso dalla direttrice che nessuno conosce, la manovra le ho proposto specificando che le eventuali spese  non sarebbero gravate sulla scuola ma su noi genitori, di far frequentare a TUTTO il corpo insegnati un corso per apprendere la manovra antisoffocamento, la sua risposta è stata che deve chiedere al nostro ingegnere che si occupa della sicurezza dell'istituto.
Mi dica lei dottore sempre così attento e premuroso come dobbiamo comportarci nei confronti della scuola e mi spieghi anche perchè non è obbligatorio un corso per il personale delle mense di tutte le scuole d'Italia.
Grazie a presto"

Caro papà

Riandrei a scuola proponendo il Corso dicendo che ha la disponibilità di un Corso gratuito teorico da parte mia e poi di corsi pratici da parte delle infermiere a cui debbo chiedere il costo (che può essere "politico" , nel senso buono del termine) per gruppi di 4-5 persone. Di fatto poche ore si istruisce tutto il personale.. Costi irrisori e mia personale disponibilità gratuita.
Ne parli con altri genitori e poi se dicono di no... penseremo a cosa fare .
Sul perché non venga fatto non mi esprimo ma guardiamo avanti e comunque potrebbe essere un criterio di vostra scelta di una scuola rispetto ad un'altra. Pensateci perchè la tutela di vostro figlio/a dipende dalla scuola ma anche dalla vostra scelta e se non trovate risposte adeguate o superficialità o presupponenza su una cosa così importante non vi potete aspettare una grande attenzione neanche da un punto di vista generale, educazionale e didattico dalle persone che dirigono quella struttura.

Un caro Saluto

Alberto Ferrando


Nessun commento:

Posta un commento