domenica 21 dicembre 2014

ALCOL E FUMO: FA MALE AL FETO, AL BAMBINO, A TUTTI

DANNI DA ALCOL E DA FUMO SOPRATTUTTO A NATALE NON FUMATE DOVE SONO I BAMBINI!!!!!
(GENITORI, NONNI, EDUCATORI TUTT HANNO IMPORTANTI RESPONSABILITA' EDUCATIVE: A PARTIRE DALL'ESEMPIO E EVITANDO DI OFFRIRNE DI NEGATIVI QUALI, APPUNTO, FUMO E BERE ALCOL

Oggi splendido articolo di Elisabetta Pagani su il Secolo XIX sul il centro alcologico regionale DIRETTO da Gianni testino  (IRCCS AOU San Martino-IST, Genova). Il Secolo XIX ha riportato la testimonianza di una giovane donna gia' affetta da cirrosi epatica. E' una testimonianza importante che deve aprire gli occhi ai ragazzi e ai genitori. Avere una cirrosi al di sotto dei 25 anni significa avere cominciato a bere gia' a 11-12 anni. Ci vogliono dai 10 ai 20 anni a seconda della predisposizione genetica, ma al di sotto dei 18 anni il fegato non e' sufficientemente maturo per affrontare il metabolismo dell'alcol e le ragazze hanno una capacita' di spezzare la molecola dell'alcol che e' ridotta dal 30 al 50%!!!!! Se all'alcol aggiungiamo la presenza di un epatite (HCV o HBV o talvolta HIV) ecco che il quadro diventa drammatico. Allora, cari genitori possiamo agire su pochi fattori di rischio ma su alcol e fumo dobbiamo dedicarci con dedizione all'informazione corretta. Dobbiamo combattere la disinformazione: non esiste un bere moderato sicuro, soprattutto per i nostri adolescenti. Lo so che cosi' fanno molti, ma non e' una scusa giustificabile! Anche io sono genitore e so che farlo bene significa in questa epoca essere degli eroi, pero' non possiamo abdicare!!! Buona domenica!

Fumare fa male a Voi e ai Vostri figli.Non solo: vedendovi fumare molti a loro volta, per imitarvi, fumeranno. IL FUMO FA MALE SIA DIRETTAMENTE CHE COME FUMO PASSIVO CHE COME FUMO DETTO "DI TERZA MANO"
COSAè? E' il residuo che rimane su pareti, mobili e altri oggetti della casa E SUI VESTITI. Il fumo di terza mano è dannoso almeno quanto quello di prima mano.
E' quello che rimane come residuo nell’ambiente anche dopo diverso tempo e che diviene ogni giorno più tossico per chi soggiorna in un locale in cui è presente.
Chiunque vive in casa con un fumatore può incappare in grossi pericoli per la salute. Le stanze in cui si fuma, infatti, trattengono sostanze cancerogene fortemente rischiose per il benessere di chi ci vive.
Secondo i dati acquisiti, i bambini che hanno almeno un genitore che fuma in casa restano assenti da scuola per almeno il 40 per cento in più, rispetto ai figli dei non fumatori.
E SE VOSTRO FIGLIO TOSSISCE LA CAUSA O UN FATTORE AGGRAVANTE PIO' ESSERE IL FUMO. A nulla servono poi sciroppino.
(I risultati dello studio sono stati pubblicati su PLoS One).Tabacco? Leggete qui: http://ferrandoalberto.blogspot.it/search?q=fumo

























1 commento:

  1. Spegni quella sigaretta prima che lei spenga te, gettala prima che lei getti te, dimenticala prima che lei dimentichi te, sprofondala prima che lei sotterri te in un futuro che non ti apparterrà più. Solo perchè lo hai voluto tu! http://www.smettoadesso.it/report-gratuito.html

    RispondiElimina